San Marino. Dopo il flop del bando per lo stato civile necessario fugare dubbi e ombre sui concorsi

Dopo il flop del bando per lo stato civile necessario fugare dubbi e ombre su tutti i concorsi

A breve ci sarà quello per uditori. In Italia fa discutere la carriera politica dei magistrati che decidono di candidarsi, qui si potrebbe per converso assistere alla carriera da magistrato di soggetti politici

ANTONIO FABBRI. Quanto accaduto con il bando urgente per ricoprire il posto di direttore dell’Ufficio di stato civile e servizi demografici ed elettorali, è quanto meno imbarazzante. Il governo ha nominato una Commissione che ha spinto una candidata a sollevare, tramite il suo legale italiano – perché a San Marino “si sa come funziona” – dubbi di conflitto di interesse e di non imparzialità da parte di membri della commissione stessa, tanto che l’esame previsto è stato rinviato a data da destinarsi al fine di consentire la sostituzione dei membri, anche se secondo la Direzione generale della funzione pubblica – che ha pubblicato una nota su facebook – non ci sarebbero state incompatibilità e la decisione di rinviare l’esame per sostituire i membri della commissione, è stata presa per opportunità. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy