San Marino e le residenze, politici senza regole

La questione delle residenze nella Repubblica di San Marino è una di quelle attorno alle quali i politici fingono da anni di accapigliarsi rimproverandosi l’un l’altro di voler mantenere una discrezionalità nel rilascio. Discrezionalità dichiarata ormai universalmente intollerabile, ma sempre mantenuta col concorso di tutti.

Insomma si continua come prima. Cioè, ad esempio, come col primo governo e col
secondo governo
post giugno 2006.

A dire il vero il nuovo governo, l’attuale, dovrebbe attenersi al programma sottoposto agli elettori. Eppure il rilascio continua nella piena discrezionalità a leggere La Tribuna Sammarinese. Artificiosamente, nella prossima riunione della Commissione Affari Esteri, si creerà un caso per poi aprire la strada a una miriade di casi simili, a giudicare da come il giornale titolo il pezzo: ‘Una residenza che potrebbe aprire la strada a molte richieste.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy