San Marino. Ecco le disposizioni per la consegna a domicilo

Sono state rese note le indicazioni per le aziende su come richiedere il permesso alla consegna a domicilio.

L’Ufficio Attività Economiche, infatti, spiega in una nota che “sta approntando l’apposita pratica per l’iscrizione al Registro Avvio Attività, da effettuarsi sul servizio Opec attivo sul portale www.pa.sm.

Nelle more dell’attivazione di tale procedura informatica, “sarà possibile avviare, da subito, l’attività in modalità straordinaria inviando apposita mail a info.uae@pa.sm”.

Nella mail “dovranno essere indicati dati identificativi dell’operatore economico (coe, ragione sociale/titolare e indirizzo sede); indicazione dei giorni e orari di effettivo esercizio dell’attività (per ogni giorno della settimana dovrà essere indicato se l’esercente intende operare e in quali orari; gli orari di esercizio indicati dovranno tener conto sia dell’attività di vendita che dell’attività di consegna al cliente); numero di dipendenti impiegati (le consegne potranno essere effettuate da dipendente e, in caso di licenza individuale, anche dal titolare); per le attività di cui al comma 8, art. 2, allegare l’autorizzazione rilasciata dall’Istituto per la sicurezza sociale o relativa autocertificazione così come indicato nel Regolamento Iss; dichiarare l’impegno a regolarizzare l’iscrizione non appena sarà operativo il Registro in modalità informatica“.

L’operatore, inviata la comunicazione mail, “potrà procedere con l’avvio dell’attività con decorrenza dalle ore 24 di domenica 19 aprile 2020 così come previsto al comma 1 dell’art. 36 del decreto n. 62/2020“.

Questo ufficio darà comunicazione dell’attivazione del Registro in modalità informatica fissando apposito termine per la regolarizzazione dell’iscrizione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy