San Marino ed Italia, per la sanità si tratta

Si riunirà a Roma il prossimo 29 luglio una Commissione mista tra funzionari sammarinesi e dirigenti del Ministero della Salute italiano per coordinare l’attivazione di tavoli tecnici che dovranno creare un “legame” operativo fra i due Paesi su specifiche aree di interesse sanitario quali la programmazione e prevenzione sanitaria, sicurezza degli alimenti, ricerca sanitaria farmaci e dispositivi medici, sanità pubblica, sangue ed emoderivati, professioni sanitarie, anche attraverso il coinvolgimento diretto di responsabili degli Assessorati delle regioni limitrofe, Marche ed Emilia Romagna.

Lo stesso Ministro per la Salute Ferruccio Fazio, nella sollecita nota di risposta inviata al Segretario di Stato alla Sanità Claudio Podeschi, auspica che il lavoro congiunto che si intende sviluppare attraverso questa forma di lavoro sinergico possa portare a significativi risultati, nel comune interesse dei due Paesi.

La delegazione sammarinese, composta dal Dr. Gualtieri, Dirigente dell’Authority sanitaria, dal Dr. Paolo Pasini, Direttore Generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, dal Dr. Gabriele Raschi, Coordinatore del Dipartimento Sanità e dal Dr. Mauro Fiorini, Esperto Legale dell’Authority sanitaria, e che avrà, in questa occasione, come capo delegazione l’Ambasciatore di San Marino a Roma Dott.ssa Daniela Rotondaro, avrà il compito di organizzare, coordinare e supervisionare lo sviluppo delle attività e dei piani di lavoro dei tavoli di confronto.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy