San Marino Edilizia sovvenzionata, ignorate critiche e proposte della CSU

In Consiglio, in seconda lettura la riforma legge “mutui prima casa”: il Governo tira dritto senza ascoltare  critiche e proposte della CSU.

 

Seguendo una discutibile coerenza, che non ha minimamente tenuto conto degli articolati e motivati suggerimenti e delle forti critiche espresse dalla CSU in più occasioni, il Governo ha deciso di tirare dritto e di portare in seconda lettura la legge che riguarda  “disposizioni in materia di edilizia sovvenzionata” , meglio conosciuta come riforma della legge sui “mutui prima casa”. Non va dimenticato che la legge attuale ha consentito a larghissima parte delle famiglie sammarinesi di diventare proprietarie della propria abitazione: un pilastro del nostro “welfare” ed un aiuto all’economia sammarinese che sta vivendo momenti di forte criticità.
La CSU ha evidenziato le innumerevoli criticità presenti nel provvedimento di riforma, il pesante impatto sociale verso le categorie più deboli della popolazione – giovani e neo-famiglie –  e le ricadute estremamente negative che avrebbe causato anche nel comparto immobiliare abitativo e nelle aziende che operano nel settore, questo ambito è già pesantemente interessato dalla crisi e da altre problematiche.

Leggi il comunicato Csu

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy