San Marino. Elezioni 2012: aria d’incertezza sui risultati elettorali. San Marino Oggi

Una sola cosa, forse, è sicura: qualsiasi forza che salirà al governo del Titano sarà intenzionata a cambiare l’attuale legge elettorale, che praticamente tutti i partiti e i movimenti, chi per un aspetto chi per un altro, criticano.

San Marino Oggi: Il premio stabilità potrebbe andare ad una forza con meno candidati, penalizzando gli esclusi /
Al ballottaggio, chi avrà più consiglieri
al primo turno rischia di non governare
/
Determinanti saranno le indicazioni di voto delle liste escluse dopo la prima tornata

Ovvio sostenere chi vince le elezioni la lista o coalizione che riesce a conseguire la “metà più 1 dei voti validamente espressi oppure la lista o coalizione che ottiene almeno 30 dei 60 posti in Consiglio Grande e Generale, in base al sistema proporzionale di conteggio da sempre utilizzato, il metodo d’Hondt. Chi vince le elezioni viene favorito con il “premio di stabilità” per garantire alla maggioranza di governo almeno 35 seggi. Pertanto, se la lista o coalizione che risulta vincente non arriva a conseguire 35 seggi, le vengono assegnati i seggi mancanti per arrivare a 35. I seggi aggiuntivi sono da sottrarre a quelle liste che hanno ottenuto i quozienti più bassi e non fanno parte della coalizione/lista vincitrice. Non sempre é così. L’attuale sistema, alla seconda prova sul campo e prima con più di due concorrenti, prevede che in caso di mancato raggiungimento di tal numero di voti si proceda ad un ballottaggio fra i primi due classificati. Le preferenze per l’assegnazione dei seggi sono attribuite con i voti ottenuti, però nella prima fase. (…)

Ma c’é un aspetto che il fantasioso Victor d’Holdt non ha calcolato. Se al ballottaggio dovesse andare una lista con meno di 30 candidati, e l’11 novembre ce ne é più di una, dove si andrebbero a pescare i nominativi per arrivare a quota 35? Una domanda cui, leggendo gli articoli della Legge in vigore, non siamo stati capaci di trovare risposta. E’ una caso che molto difficilmente si verificherà oltretutto le due Coalizioni ‘San Marino bene comune’ e ‘Intesa per il Paese’ si dicono entrambe sicure di vincere al primo turno. Una speranza la loro che molti si augurano possa realmente concretizzarsi, risolverebbe molti problemi giuridico-istituzionali e obbligherebbe il nuovo Consiglio ad una immediata revisione dell’attuale Legge elettorale.

 

 


Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy