San Marino, emergenza rifiuti. Il Governo conferma in sostanza, lo stato dall’allarme lanciato da Rete

Il Movimento Rete ha gettato l’allarme  questa  mattina nella Repubblica di San Marino per la questione rifiuti (fra l’altro costosa), a seguito di nuove norme introdotte a livello europeo ed applicate dalle Regioni italiane limitrofe con le quali San Marino si rapporta. Emilia Romagna e Marche.  

Nel pomeriggio conferenza stampa tenuta a nome del Governo, dai Segretari di Stato al Territorio, Matteo Fiorini, e dal Segretario di Stato al Turismo, Teodoro Lonfernini, con cui si sarebbe voluto assicurare che di vera emergenza non si tratta. 

Per problemi di inadempienza con le direttive europee, che limitano il
conferimento a discarica spingendo per la gestione di rifiuti a recupero, il
Comune di Sogliano ha dovuto sospendere la ricezione di tutti i rifiuti “tal
quali” da lunedì scorso, in attesa di eventuali deroghe da parte del Ministero
italiano per l’Ambiente. San Marino attende quindi che la Regione ER indichi
quali siti potranno accogliere i suoi rifiuti

Leggi il comunicato stampa dell’Ufficio Stampa del Congresso di Stato

Leggi anche

San Marino avrà un proprio inceneritore

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy