San Marino. Emergenza rifiuti: la neosegretaria del Psd, Marina Lazzarini, propone il ‘porta a porta’. Corriere Romagna

Annalisa Boselli – Corriere Romagna: La proposta della neosegretaria Marina Lazzarini / Strategia rifiuti zero /
Il Psd spinge
sul porta a porta
/
«Una gestione che evita il pretrattamento in vista dell’adeguamento alle normative Ue»

SAN MARINO. Raccolta porta a porta per tutta San Marino. E’ la strategia “rifiuti zero” che propone Marina Lazzarini, neosegretaria del Psd, alla luce del recente problema dei rifiuti. Non è più possibile infatti portare nelle discariche rifiuti non precedentemente separati e ora lo Stato è in attesa di un sito dove conferirli per il momento, fino al 10 gennaio dell’anno prossimo, quando San Marino si adeguerà alle direttive europee attraverso il pretrattamento del materiale effettuando la separazione in frazione umida e frazione secca. Alla luce di tutto ciò, il Psd chiede di osare di più: «Con il sistema porta a porta spinto su tutto il territorio – spiega la Lazzarini che cita il convegno “Cambio di passo. Per fare la differenza nella gestione dei rifiuti”, al termine del quale è stato elaborato un documento – si può ottenere una raccolta di qualità che non necessita di ulteriori trattamenti e che, a differenza della separazione meccanica a valle della raccolta, consente un effettivo recupero dei materiali. Una Repubblica a rifiuti zero non è un’utopia, ma un traguardo capace di motivarci verso il futuro che vogliamo».
A riprova, la Lazzarini cita la prima esperienza di raccolta porta a porta a Chiesanuova, «illuminante in quanto a efficacia e partecipazione attiva della popolazione. La sperimentazione nel centro storico di Città sta dando risultati superiori alle aspettative».
(…)

Leggi il comunicato Psd



Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy