San Marino. Fondiss, Cittadinanza Attiva risponde alla Dc

Cittadinanza Attiva (Civico 10 – Sinistra Unita) risponde al Partito Democratico Cristiano Sammarinese in merito a Fondiss.

 

È veramente incredibile che nonostante siano passati due anni dal referendum che ha, grazie al cielo, evitato che i poteri forti e gli interessi economici della Repubblica si insinuassero dentro Fondiss, la Dc ancora non abbia capito il messaggio elettorale e continui imperterrita ad attribuire a quel referendum tutte le colpe del mondo.
Ed è ancora più assurdo il fatto che lo continui a fare nonostante il cambio radicale di atteggiamento da parte del Comitato Amministratore che, negli ultimi tempi, si è giustamente posto in un atteggiamento dialogante e costruttivo, in primis con le forze politiche ma anche e soprattutto con i cittadini, coloro che versano i loro soldi nella Previdenza Complementare ed ai quali vanno date risposte e informazioni.
Il nostro plauso forte va a loro sia per quanto evidenziato nella serata di presentazione del bilancio di venerdì scorso, sia per quanto reso noto alle forze politiche in alcuni recenti incontri
.

Soprattutto per aver chiaramente mostrato alcune criticità della legge attuale, in particolare riguardo al tema delle garanzie sul mantenimento dell’integrità del capitale versato, ai rapporti con l’autorità di vigilanza, al trattamento fiscale dei contributi, ai costi di Fondiss, alla composizione del Cda e ad altri aspetti su cui, per quanto ci riguarda, il dialogo è aperto nella direzione di dare massima funzionalità alla norma del 2011 che i cittadini hanno confermato col referendum del 2014. (…)

 

Leggi il comunicato Cittadinanza Attiva

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy