San Marino. Frontalieri, Agenzia delle entrate: entra a regime la disciplina normativa

L’Informazione di San Marino: Frontalieri, entra a regime la disciplina normativa

Anche l’Agenzia delle entrate, attraverso il suo organo di informazione ufficiale, ha dichiarato che si applicherà la franchigia dei 6.700 euro, come previsto dalla normativa approvata nella legge di stabilità italiana. L’articolo 1, comma 175, dispone infatti che “A decorrere dal 1° gennaio 2014, il reddito da lavoro dipendente prestato all’estero in zona di frontiera o in altri paesi limitrofi al territorio nazionale, in via continuativa e come oggetto esclusivo del rapporto, da soggetti residenti nel territorio dello Stato italiano, concorre a formare il reddito complessivo per l’importo eccedente 6.700 euro”. Luoghi e soggetti interessati. In linea generale, è “frontaliere” il lavoratore dipendente che giornalmente varca la frontiera dall’Italia e si reca a lavorare all’estero, in zone di confine (in via esemplificativa ci sono 36 Comuni confinanti con la Francia, con la Svizzera 84 Comuni, con l’Austria 29 Comuni, con la Slovenia 13 Comuni, con San Marino 9 castelli e, infine, con la Città del Vaticano) e Paesi limitrofi (come ad esempio il Principato di Monaco). La disciplina, quindi, si applica ai soli lavoratori dipendenti e restano esclusi da tale regime i lavoratori professionisti/imprenditori. In tal caso, infatti, si sarebbe potuto configurare un aiuto di Stato incompatibile con la disciplina comunitaria. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy