San Marino, frontalieri. Mussoni e Sacconi aprono il dialogo

Italia e San Marino aprono un tavolo di confronto sul problema dei frontalieri, a seguito dell’incontro avvenuto oggi fra Il Ministro italiano  del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio
Sacconi, e il Segretario di Stato al Lavoro della Repubblica di San Marino, Francesco
Mussoni
.

Lo annuncia l’agenzia Asca.

Al centro del colloquio – si legge in una nota – le relazioni tra i due Paesi
con particolare riferimento alla instabilita’ dei mercati finanziari e alla
crescita economica, nonche’ al tema dei lavoratori frontalieri italiani, circa
6.000 persone corrispondenti al 40% degli occupati nella Repubblica di San
Marino, in gran parte residenti nelle province di Rimini e
Pesaro-Urbino.
Si tratta – come hanno osservato i due Ministri – di una
risorsa importante e significativa nello sviluppo economico dei due paesi, tanto
piu’ in una fase – dopo la grave crisi degli anni scorsi – caratterizzata da una
ripresa chiara anche se ancora lenta e discontinua. Sono stati in particolare
approfonditi i temi di comune competenza relativi alla regolazione dei rapporti
di lavoro dei frontalieri.
A questo scopo, Sacconi e Mussoni hanno
concordato l’istituzione di un apposito tavolo negoziale sulle questioni
lavoristiche, che arrivi a formulare in tempi rapidi le opportune soluzioni
operative – anche sulla base dell’Accordo gia’ da tempo proposto da parte
italiana – in vista di un nuovo incontro nella prima parte del prossimo anno e a
sostegno del dialogo tra e con le parti sociali
.

Leggi comunicato Segreteria Lavoro


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy