San Marino: Giovani Democratici Cristiani a fianco del Presidente Teodoro Lonfernini

Riceviamo e pubblichiamo

 

Condividiamo le parole del Nostro Presidente apparse in un suo articolo nei giorni scorsi in cui si sottolinea come sia giunto il momento che tutti i cittadini siano messi nelle condizioni di conoscere la verità.
Il Paese, come il mondo politico, “si divide tra coloro che intendono effettivamente portare fuori la Repubblica da una situazione di estremo disagio e coloro che invece per motivi personali stanno ancora giocando al massacro”, rimanendo aggrappati a quelle vecchie logiche e a quei vecchi modi di fare con i quali non solo hanno raggiunto posizioni personali impensabili ma hanno portato il paese nella condizione attuale dove illegalità e criminalità organizzata sono all’ordine del giorno.
La Democrazia Cristiana che si presenta come il partito che ha guidato a lungo il paese e che si propone di farlo anche in futuro, non può più attendere e nascondersi dietro il funambolismo parolaio tipico di certi politici ma deve trovare il coraggio e la forza di emarginare, al proprio interno, coloro che cercano di conquistare l’attenzione della cittadinanza attraverso il vano e tiepido tentativo di rifarsi una verginità che difficilmente gli verrà riconosciuta.
“L’unità di intenti per  risolvere gli annosi problemi del paese si può realizzare (come afferma il Presidente)  solamente attraverso un patto tra veri gentiluomini.”
“Coloro che per anni, sotto l’ombrello della nostra statualità e sovranità, hanno costruito condotte di certo meno nobili rispetto alla necessità di mettere al riparo il paese da situazioni di pericolo che si sono puntualmente verificate” non sono gentiluomini!
Tra Questi e coloro che ancora lottano per il bene del Paese, come tra bene e male, non vi può essere né patto né compromesso.
“Quando la morsa di una società avversa si stringe attorno a noi fino a minacciare la vivacità di una nostra espressione e quando una egemonia culturale e sociale tende a penetrare il cuore, aizzando le già naturali incertezze, allora è venuto il tempo della persona”, pertanto, il desiderio è che alla voce del Presidente e a quella dei Giovani Democratici Cristiani si affianchino anche quelle degli amici di partito e di quei consiglieri, non compromessi, con i quali da anni si sta conducendo un’azione volta ad un effettivo e deciso cambiamento.
Come diceva Goethe: “il primo passo è libero, è al secondo che siamo tutti obbligati”.
Ci avete regalato la speranza di un possibile rinnovamento e adesso avete la responsabilità di portare avanti ciò che avete iniziato senza dimenticare che “la reazione degli amici del paese deve essere forte tanto quanto l’azione dei nemici del Paese!”

Giovani Democratici Cristiani

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy