San Marino. Giri vince il Premio Tedeschi Mondadori

Uno scrittore sammarinese ha vinto il Premio Tedeschi Mondadori per il miglior romanzo giallo italiano inedito.

Si tratta di Massimiliano Giri che, con la sua opera letteraria “Il senso delle parole rotte”, è infatti riuscito a sbaragliare una folta concorrenza e a trionfare nell’edizione 2020 del prestigioso concorso dedicato alla memoria di Alberto Tedeschi, storico direttore di “Il Giallo Mondadori”, traduttore e figura fondamentale della letteratura gialla e di genere italiana. Il Premio Tedeschi Mondadori ha visto tra i suoi vincitori numerosi giallisti successivamente affermatisi come maestri del genere, tra questi anche Carlo Lucarelli.

“In questi giorni terribili per tutti, non è facile essere felici per qualcosa. Eppure per me oggi è un giorno speciale, un giorno che sto vivendo con un misto di gioia e tristezza. Permettetemi dunque di condividere con voi questo sprazzo di luce: ho da poco saputo di aver vinto il premio Alberto Tedeschi Mondadori, il concorso per romanzi gialli più prestigioso d’Italia, considerato da tanti come l’Oscar del giallo. Per me è un’opportunità unica per diventare a tutti gli effetti un autore Mondadori, per fare un salto di qualità importante, un’occasione per crescere ancora di più come scrittore e come persona. Questo premio rappresenta il punto più alto della mia carriera, ma è solo un punto di partenza, non di arrivo. Il mio primo romanzo giallo, che è anche un thriller e un poliziesco, uscirà a luglio in tutte le edicole italiane, che per fortuna restano aperte in questo terribile periodo, offrendo conforto e compagnia a tanti lettori. Non so come sarà il mondo a luglio, ma qualunque scenario troveremo, in edicola ci sarà ad aspettarvi una storia della quale vado molto fiero. Chiudo questo post ringraziando tutte le persone che sono state al mio fianco durante la stesura di questo libro e che hanno contribuito a renderlo quello che è oggi, perché non è vero che scrivere è un viaggio solitario. Assomiglia più a una marcia che comincia da soli, ma che con il passare del tempo si riempie di persone che corrono con te, per sostenere il tuo cammino quando l’asfalto si fa duro e la pioggia ti frusta la pelle. Ringrazio gli editor, i consulenti, i beta reader, gli amici che mi hanno accompagnato in queste pagine e tutti quelli che mi hanno sostenuto in questi anni”, ha dichiarato Giri sul proprio profilo Facebook.

Massimiliano Giri è un autore ed editor freelance, cresciuto artisticamente nella scuola di scrittura professionale dell’editor Mondadori Franco Forte.

Autore attivo su più generi letterari, dall’horror al weird, dal thriller al giallo, dalla fantascienza alle spy stories. Nel 2013 ha ricevuto una menzione speciale al Premio Algernon Blackwood, mentre nel 2015 e nel 2016 ha vinto il Premio Giallolatino Mondadori (Collana Segretissimo). Nel 2018 si è aggiudicato il premio Urania Short Mondadori. Suoi racconti sono stati pubblicati da vari editori, fra i quali Mondadori, Delos Digital, Nero Press, Watson Edizioni e sulle riviste Robot e Writers Magazine Italia.

AL

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy