San Marino. Giustizia, “i sammarinesi devono sapere”

“I sammarinesi devono sapere”. Repubblica Futura torna all’attacco dell’esecutivo e contesta i provvedimenti adottati sul fronte della giustizia.

“I sammarinesi devono sapere che tutto ciò che Governo e maggioranza stanno facendo nel campo della Giustizia – scrive Rf – è, per il volere di qualcuno, sottoposto al più stretto riserbo, per garantire il quale il Governo si è spinto addirittura fino a denunciare alcuni organi di stampa perché evidentemente, per il Governo e la maggioranza, i Sammarinesi non devono sapere.
I sammarinesi devono sapere che il Segretario Ugolini ha mentito con spudoratezza a tutti i cittadini omettendo di comunicare correttamente i contenuti della lettera del Segretario Generale del Consiglio d’Europa che raccomandava di preservare e garantire l’indipendenza della magistratura e dei Consigli Giudiziari.
I sammarinesi devono sapere che lo stesso Ugolini ha chiesto ai Capitani Reggenti di convocare con urgenza un nuovo Consiglio Giudiziario Plenario per terminare il progetto di fare “terra da ceci in Tribunale” lunedì e martedì prossimi, in barba ed in contrasto alle raccomandazioni pervenute dal Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa che aveva richiesto al Governo di astenersi da ogni ulteriore atto che potesse pregiudicare l’indipendenza della magistratura prima che fosse noto il rapporto del Greco e prima che le raccomandazioni in esso contenute fossero messe in pratica.
I sammarinesi devono sapere che lunedì prossimo altri giudici del Tribunale, probabilmente, saranno cacciati: Sesta, Esposito, Treggiari, Morrone, Simoncini.
I sammarinesi devono sapere che il Giudice che, insieme ad altri, ha scoperchiato i misfatti del Conto Mazzini, è stato sottoposto ad azione di sindacato perché la maggioranza ed il Governo vogliono che sia cacciato.
I sammarinesi devono sapere che un giudice, non un politicante qualsiasi, ha prima dichiarato “illegittime” le nuove distribuzioni di carichi di lavoro impartite in 10 minuti da Valeria Pierfelici il 24 luglioI sammarinesi devono sapere che il Professor Guzzetta è stato cacciato dal ruolo di Dirigente, che legittimamente ricopriva, senza motivazioni, per riportare agli antichi splendori Valeria Pierfelici.
I sammarinesi devono sapere che da lunedì non ci sarà più un Tribunale, distrutto ed annientato dall’arroganza del Governo e della maggioranza.
I sammarinesi devono sapere che tutto quanto sopra esposto farà sì, molto probabilmente, che processi rilevantissimi come il Conto Mazzini, il processo del centro uffici, quello a Roberto Ciavatta, quelli alla Pierfelici, finiranno su un binario morto.
I sammarinesi devono saperlo, devono fare le loro valutazioni e devono anche sapere che, quando tutto questo sarà compiuto, a San Marino non ci sarà più lo stato di diritto e ognuno potrà essere sottoposto all’arbitrio ed alle scelte di pochi che sono i veri e propri padroni del Paese, del Governo e della maggioranza”

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy