San Marino. Gli agricoltori chiedono aiuti per i danni del maltempo

Gli agricoltori della Repubblica di San Marino chiedono alle autorità governative aiuti per i gravi danni causati dall’ultima ondata di maltempo. 

Ingenti danni all’agricoltura sammarinese causati dall’eccezionale ondata di maltempo
 ASPA E COLTIVATORI DIRETTI CHIEDONO  UN TAVOLO DI CONFRONTO
l’ Associazione Sammarinese dei Produttori Agricoli e L’Associazione Coltivatori Diretti rendono noto che la fortissima  ed intensa ondata di maltempo che ha  attraversato il territorio ha creato ingenti danni al comparto, compromettendo  e mettendo a serio rischio alcune produzioni  agricole locali e i fabbricati rurali.
Le due grandi nevicate di febbraio, infatti,  hanno  compromesso l’attività di alcuni imprenditori agricoli   e coltivatori diretti:  tetti crollati, recinzioni e muri delle stalle e degli edifici rurali gravemente danneggiati.
Con il lento disgelo emerge gradualmente il prezzo che il territorio sammarinese  dovrà pagare per la lunga ondata di maltempo. Sono  state colpite in particolare le strutture(stalle, fienili,  ricovero  attrezzi) e la coltivazione  dell’ulivo (le basse temperature e il peso della neve hanno arrecato gravi danni alle piante). I danni stimati ammontano a centinaia di  Migliaia di euro.
L’imprenditoria agricola sammarinese era già in difficoltà, questo colpo, senza i necessari strumenti di assistenza, rischia di divenire letale , per  tale motivo chiediamo di poter aprire un tavolo di confronto, con le istituzioni al fine di poter monitore i danni subiti dai nostri imprenditori e di sviluppare una funzione di assistenza e supporto al fine di poter riprendere il prima possibile il nostro lavoro nella piena normalità. 
Riteniamo che data l’eccezionalità dell’evento sia assolutamente necessario individuare misure di aiuto per l’intero comparto, così come le regioni Italiane come Emilia Romagna e Marche, tra le più colpite in Italia dalla neve, stanno già predisponendo con gli organi competenti
.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy