San Marino. Governo, conferenza stampa: referendum e altro

 

San Marino. Dopo quella di venerdì della scorsa settimana, altra  conferenza stampa del Congresso di Stato,  tenuta dai Segretari di Stato al Territorio, Antonella Mularoni, agli Esteri, Pasquale Valentini e all’Industria, Marco Arzilli, in vista dei referendum di domenica prossima.

In sostanza ciascuno ha colto l’occasione soprattutto per mostrare i risultati conseguiti nel proprio settore.

Lavori pubblici: tanto in progettazione come ad esempio il parcheggio di Borgo, il polo scolastico a Fonte dell’Ovo, nuova sede Rtv, carcere a Murata al posto dell’Ufficio Automezzi, telecomunicazioni con nuove antenne fra cui quelle nella parte bassa ‘in concessione’, eccetera.

Esteri: nuova immagine in campo internazionale e lavoro avviato con la Unione Europea perché San Marino diventi Paese terzo (cioè fuori Ue) ma al contempo Paese equivalente (come se fosse membro Ue).

Industria: tante nuove imprese sono sorte nell’ultimo periodo a riprova che il Paese è partito. Annunciati portali per fare tutto con internet, anche per l’avvio di nuove imprese anche commerciali. Già 350 di queste operano a San Marino nell’e-commerce.

E’ stato chiesto se è stata presa in considerazione la eventualità che il Polo della Moda provochi all’esterno  reazioni tali da far chiudere  l’impresa (nel caso chi pagherebbe:  l’imprenditore o lo Stato?) o addirittura pregiudichi il mantenimento dell’unico caposaldo rimastoci, cioè il differenziale fiscale.
La risposta, in sintesi, è stata questa: gli imprenditori  in questione sono, per così dire,  gente scafata; quindi non può accadere.

 

Leggi il comunicato del Congresso di Stato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy