San Marino. I milioni di Valentini in Asset: l’inchiesta trasloca al Tribunale di Rimini

L’informazione di San Marino: I 21 milioni di Valentini in Asset, il caso passa da Forlì a Rimini

SAN MARINO. Il caso di Luigi Valentini, il riminese a capo di un’azienda di arredamento da 300 milioni di euro, con 21 milioni di euro custoditi su un conto presso Asset Banca San Marino, attende la decisione della procura di Rimini su una eventuale richiesta di rinvio a giudizio per appropriazione indebita. Il fascicolo su questo caso – riferisce Rtv – è stato trasferito per competenza territoriale, dall’ufficio del Gup di Forlì, dove era aperto, al tribunale di Rimini. Ha praticamente subito la stessa sorte del fascicolo Varano. Lo stesso Valentini che pubblicamente aveva dichiarato di essere un “socio non operativo” di Asset, a Forlì – riporta sempre Rtv – è indagato per due diversi reati, ossia falsa testimonianza al pubblico ministero – per il quale non si può procedere fino a quando il processo in cui sarebbe stata resa non passa in giudicato – e appropriazione indebita.

Per quest’ultimo reato, l’ipotesi degli
inquirenti di Forlì fa leva sul dato che i 21 milioni
erano dell’azienda di Valentini e non di Valentini
persona fisica alla quale invece era riconducibile il
conto corrente sammarinese. La Procura di Rimini
ora vaglierà se approfondire l’indagine, archiviare
o chiedere nuovamente il rinvio a giudizio per quei
soldi che la difesa di Valentini dichiara di essere già
stati oggetto di scudo fiscale.

(pubblicato per intero il giorno 25)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy