San Marino. I socialisti di Nps ricordano il Craxi di Hammamet e non solo

Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino ha intervistato Augusto Casali, Maurizio Rattini ed Antonio Volpinari (i vertici di Nuovo Partito Socialista) in merito agli incontri avuti con Bettino Craxi ad Hammamet.
Non mancano riflessioni sulla storia della idea socialista nella Repubblica di San Marino con riferimenti anche all’attualità.

Antonio Volpinari:
Non è questione di vie o di piazze, ma di rivalutare
la storia. Tutto quello che sta accadendo
sta dando ragione a tutto
un percorso che Craxi ha portato
avanti e che anche noi abbiamo
fatto’.

Maurizio Rattini: ‘Oggi più che mai bisogna ridare un ruolo ai
partiti, altrimenti non ha più senso
la politica. I partiti sono diventati
strumenti di potere, anziché luogo
di confronto e discussione. Quando
non c’è più attaccamento con la
base, cade la funzione e l’importanza
del partito, cade la possibilità
di lavorare organicamente per il
paese’.

Augusto Casali: ‘La frammentazione
a cui abbiamo assistito anche
a San Marino nasce dal fatto che
i partiti hanno perso il legame con
le idee, gli ideali e le ideologie
originarie. Sono diventati comitati
elettorali, quando non addirittura
affaristici. E’ quindi necessario che
i partiti si riapproprino del loro ruolo.
Se passa l’idea che siamo tutto
uguali, viene fuori confusione. Se
invece c’è una idea forte ed è ben
chiaro chi la rappresenta, allora le
cose funzionano. C’è la necessità
di tornare all’identità. Le commistioni,
senza progetto
politico, puntano
solo alla difesa del potere’.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy