San Marino: il Comitato Donne Disoccupate scrive a Congresso e Capitani Reggenti

Il Comitato Donne Disoccupate ha scritto una lettera al Congresso di Stato e agli Ecc.mi Capitani Reggenti, Maurizio Rattini e Italo Righi per l’apertura tempestiva di un confronto affinché sia posta in evidenza la drammaticità del problema occupazionale a San Marino.

Inoltre il Comitato ha chiesto di fissare appuntamento al piu presto con il Segretario di Stato al Lavoro Francesco Mussoni e il Segretario per Affari Interni Valeria Ciavatta. 

 

Il comitato “Donne Disoccupate” rivendica il rispetto di quanto
annunciato nell’Art. 25 chiedendo a gran voce un LAVORO per ridare
dignità alle nostre vite e alle nostre famiglie.
Chiediamo il Vostro
impegno perché questa situazione si risolva prima che qualcuno possa
fare gesti estremi come purtroppo ultimamente si sta verificando nei
paesi a noi vicini. Il Comitato si permette di suggerire alcune proposte
che potrebbero, almeno in parte fare superare questo momento difficile,
in particolare:
•    Chi è in prossimità della pensione, potrebbe
affiancare il personale impegnato in lavori socialmente utili aumentando
le prestazioni e la qualità dei servizi (Esempio Servizio domiciliare,
consegne medicine, badanti, vigilanza ai monumenti, scuole ecc.) con uno
stipendio “sociale”.
•    Dare la possibilità di costituire delle
Cooperative alle quali lo Stato garantisca lavori che attualmente
vengono svolti sempre da più persone non sammarinesi e non residenti. (
Es. Ditte di pulizia, che impiegano personale quasi sempre non in regola
con le Leggi).
•    Emettere Leggi che possano veramente impedire il
lavoro “nero” ripristinando e facendo rispettare la regola
dell’incompatibilità del doppio lavoro. ( È diffuso che molte persone
facciano un doppio lavoro e nessuno applica sanzioni che possano
debellare il fenomeno).

 

Leggi lettera Comitato Donne Disoccupate

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy