San Marino. Il Consiglio conferma il non riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso contratti all’estero

SAN MARINO. Con il saluto della Reggenza e l’approvazione a maggioranza di un ordine del giorno sottoscritto dalle forze di maggioranza e dall’Upr si è concluso l’ultimo giorno della sessione consiliare. I lavori sono ripresi in mattinata dal dibattito avviato ieri sull’ultima istanza all’ordine del giorno, la n.10 per il riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso contratti all’estero. L’istanza viene infine respinta con 35 voti contrari e 15 a favore.


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy