San Marino: il consiglio direttivo di Sinistra Unita ha esaminato il bilancio

Nella serata di lunedì 12 dicembre si è riunito il consiglio direttivo di Sinistra Unita. All’ordine del giorno l’esame della legge di bilancio di previsione 2012 e l’analisi degli emendamenti.

Sinistra Unita sottolinea come paradossale il fatto che gli interventi
per il reperimento delle risorse ricalchino strade già battute, come
l’addizionale IGR e la tassa sul lavoro frontaliero, entrambe volte a
colpire il lavoro e gli onesti e non gli evasori e gli speculatori.
Inoltre, risulta ancora più paradossale che le indicazioni date da
Sinistra Unita lo scorso anno, riguardo ad una patrimoniale sugli
immobili e ad una riduzione dei costi della politica, allora tutte
respinte, vengano oggi ripresentate dal governo.
Ma mentre la
patrimoniale suggerita da Sinistra Unita cercava di reperire risorse da
chi aveva fatto speculazione, al contrario la patrimoniale del governo
sembra indirizzarsi contro i possessori di immobili senza distinguere
fra le famiglie e coloro che hanno distrutto il paesaggio e l’ambientale
sammarinese.
È poi inaccettabile il regalo che si vuole fare a due
grandi imprenditori sammarinesi nell’acquisto del gas naturale
scavalcando di fatto l’Azienda dei Servizi e mettendola in grave
difficoltà economica.

Leggi comunicato Sinistra Unita

 

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy