San Marino. Il gendarme Mirco Mazzocchi avrebbe aiutato Podeschi e Baruca a comunicare

Un gendarme, Mirco Mazzocchi,  avrebbe aiutato  a San Marino i detenuti eccellenti, Podeschi e Baruca,  a comunicare fra loro ed addirittura con l’esterno del  carcere dei Cappuccini.

Lo si apprende direttamente da Smtv San Marino.

Il tutto è precipitato dopo la perquisizione di inizio settimana nel carcere dei Cappuccini, dove Claudio Podeschi e la compagna Biljana Baruca sono rinchiusi dallo scorso 23 giugno. Secondo l’accusa, il gendarme avrebbe fornito strumenti di comunicazione per i due detenuti affinché potessero comunicare tra di loro e anche all’esterno.

Mazzocchi è stato arrestato  con l’accusa di favoreggiamento ed ora si trova nello stesso carcere dei Cappuccini, dove era distaccato.

All’ultima festa delle milizie aveva ricevuto la medaglia d’argento per i suoi 18 anni di servizio.

Il  comandante della Gendarmeria, assente per ferie, non ha ricevuto alcuna informazione in merito. 

Ovviamente è stata perquisita anche la casa del Mazzocchi.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy