San Marino: il Patto mette mano al Piano di Sviluppo

La coalizione di maggioranza, Patto per San Marino, ha iniziato il proprio lavoro sul piano di sviluppo.

Siamo nel cuore della crisi. E’ da questo dato di fatto che il Patto per San Marino, durante la

riunione settimanale con i membri di Governo, prende le mosse per cominciare a lavorare sul Piano di Sviluppo, allegato all’articolo 24 della legge di Bilancio, che in Consiglio ha ottenuto un ampio consenso, e che dovrà dare le prospettive di rilancio dell’economia e dell’occupazione.
Si tratta di un testo complesso, diviso sostanzialmente in tre parti: nella prima sono indicati gli interventi per investimenti infrastrutturali, nella seconda i risparmi sulla spesa pubblica, nella terza gli interventi programmatici e strategici per lo sviluppo.
E’ chiaro che si tratta di un Piano di prospettiva, ma è fondamentale farlo partire immediatamente individuando alcune priorità e gli interventi che, per la loro natura, possono essere realizzati nel breve termine. Contestualmente, è indispensabile cominciare ad identificare ora, insieme con i responsabili dei vari settori della PA, le modalità per arrivare a concretizzare nel prossimo bilancio un significativo risparmio della spesa corrente in linea con gli impegni assunti.
Non solo, ma siccome l’articolo 24 ha avuto una condivisione politica da parte di forze di
opposizione, è importante – a giudizio del Patto – stabilire delle modalità di confronto costruttivo continuo.
Pertanto sarà proposto che i vari passaggi vengano confrontati e discussi congiuntamente con i rappresentanti delle forze politiche di opposizione.
L’intenzione è di accelerare i tempi, in maniera che l’operatività vada di pari passo con le riforme ancora in cantiere. A cominciare con la riforma fiscale.     [c.s.]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy