San Marino. In tre a giudizio per riciclaggio, rispunta la Smi

L’Informazione di San Marino

Denaro da frode fiscale e truffa in tre a giudizio. Rispunta la Smi 

I fondi si trovavano su un mandato fiduciario. Il trasferimento fermato dai commissari liquidatori

Antonio Fabbri

Frode fiscale, truffa, appropriazione di fondi, In tre a giudizio per riciclaggio. Una vicenda nella quale torna di nuovo fuori il nome della Smi, la San Marino Investimenti, la più antica finanziaria del Titano, tra le prime a finire in liquidazione coatta amministrativa. A finire sotto processo con l’accusa di avere trasferito, occutato e sostituito fondi ritenuti dall’accusa di provenienza illecita, sono tre bolognesi: Francesco Manieri, 66enne di Pianoro; Lilia Meninno, 67enne di Loiano, e Rita Giannotti, 42enne di Bologna.

Secondo il capo di imputazione contenuto nel rinvio a giudizio che porterà i tre davanti al giudice Gilberto Felici il prossimo 13 marzo, tutto cominciò nel 2011 quanto, venne acceso un mandato fiduciario presso la Smi da Lilia Meninno. Procuratori su tale mandato vennero nominati gli altri due coimputati. Su questo rapporto  tra denaro liquido e valori mobiliari, confluirono somme per oltre mezzo milione di euro complessivi, precisamente 564.348,51 euro.

Questa somma, secondo l’accusa, è appunto frutto di frode fiscale, truffa e appropriazione di fondi della società Ethica Costruzioni Spa. I fondi confluiti nel mandato fiduciario Smi, vennero in parte prelevati in contanti e in parte investiti. Nel frattempo, però, in seguito alle vicende legate all’inchiesta “Amphora” della procura di Roma, la San Marino investimenti finì in liquidazione coatta amministrativa.

Così, quando nel luglio 2014 Lilia Meninno diede disposizione di effettuare un investimento, i commissari liquidatori bloccarono l’operazione e scattò l’inchiesta, con il sequestro dei fondi nell’ottobre 2015. Di seguito il rinvio a giudizio e il processo che si aprirà il 13 marzo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy