San Marino, insegnanti precari. Lettera dei genitori della scuola dell’Infanzia di Faetano

I genitori della scuola dell’infanzia “Il tappeto Volante” di Faetano si schierano a fianco degli insegnanti precari.

 

“Temporaneo, incerto, provvisorio”, questa la definizione di PRECARIO, secondo lo Zingarelli.
Che
cosa ne discende? Che costoro sono costrette a condurre la propria vita
su basi alquanto instabili ed insicure, e nonostante ciò, esse
continuano a garantire il corretto e completo svolgimento dell’anno
scolastico. Anche le loro minacce di boicottare attività quali per
esempio, uscite e gite rimangono provocazioni, consapevoli del fatto che
a pagare sarebbero comunque solo i bambini. Tutti noi ci sentiamo
responsabili per il loro stato di precarietà, e tale responsabilità è
ancor più importante per quei genitori di figli disabili che sono
aiutati da insegnanti di sostegno. Risulta destabilizzante, sia per i
genitori che per l’insegnante stesso, conoscere solo pochi giorni prima
di inizio della scuola la riconferma di assegnazione al bambino con
disabilità.
Noi non consideriamo le scuole, istituti ove
parcheggiare i nostri figli tra una pausa di lavoro ed è per questo che
occorre affidarsi a professionisti motivati e messi in grado di operare
nelle condizioni più ottimali, premessa che contrasta con una condizione
precaria.

 

Leggi lettera aperta genitori della scuola dell’Infanzia di Faetano

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy