San Marino. Iss, entro settembre i risultati dello studio genetico sul Covid19

Iss, entro settembre i risultati dello studio genetico sul Covid19

Lo studio, realizzato dall’Iss insieme all’Università di Ferrara, coinvolge un campione della popolazione sammarinese di 823 persone

Entra nel vivo lo studio genetico sul Covid-19 realizzato dall’Iss in collaborazione col Dipartimento di Neuroscienze e Riabilitazione dell’Università di Ferrara. I dati preliminari sono stati presentati ieri, a San Marino, nel corso di una conferenza stampa alla presenza del Direttore Generale Iss Alessandra Bruschi, del Direttore Sanitario Sergio Rabini, dell’Infettivologo Massimo Arlotti, del professore Michele Rubini dell’Unità di Genetica Medica dell’Università degli Studi di Ferrara e dell’infermiera Anna Laderchi. “La ricerca scientifica – spiega l’Iss – si pone l’obiettivo di identificare i fattori genetici che possono influenzare l’infezione da nuovo coronavirus, il Sars CoV-2, responsabile della malat- tia Covid-19”. Lo studio, dopo il parere favorevole del Comitato Sammarinese di Bioetica, è partito nel novembre 2020, avrà una durata di due anni e si differenzia da altre indagini genetiche in quanto prende in considerazione non solo le per- sone infettate, ma anche coloro che pur convivendo con casi di Covid-19 non hanno contratto il virus (…)

Articolo tratto da L’Informazione

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy