San Marino Italia. Lo sblocco? La lettera dei Capitani Reggenti

Sono stati gli Ecc.mi Capitani Reggenti, Gabriele Gatti e Matteo Fiorini, a determinare con il loro intervento lo sblocco dello stato dei rapporti fra San Marino ed Italia che, anche dopo l’arrivo di Mario Monti alla Presidenza del Consiglio ed al Ministero dell’Economia aveva ripreso a incancrenirsi. Ieri da Roma la lettera  della svolta.

Non è mancato nemmeno l’intervento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ora possibile, dopo le dimissioni del governo Berlusconi?

Il fatto che lo sblocco sia avvenuto per questa via potrebbe avere qualche ripercussione nell’ambito politico sammarinese e addirittura all’interno della stessa coalizione Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale, visto il clima politico della giornata di ieri.

Qui ci si limita a osservare che chi era stato allontanato dalla sua carica governativa perché ritenuto responsabile dei cattivi rapporti con Roma, può dimostrare coi fatti che  quell’accusa era ingiusta, ed anzi pretendere il giusto riconoscimento per lo sblocco di detti rapporti, rimasti, per oltre un anno, di fatto  congelati, dopo dette dimissioni. 

Leggi:

San
Marino – Italia. Chiave di volta dei rapporti, l’accordo contro le doppie
imposizioni

San
Marino. La lettera di Mario Monti. I commenti

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy