San Marino. L’ambasciatore Samori’ al posto di Berlusconi? L’Informazione di San Marino

David Oddone di L’Informazione di San Marino: Primarie Pdl, l’uomo
di Berlusconi ha
giurato fedeltà alla
Repubblica del Titano
e’ incandidabile?

Primarie Pdl, è Gianpiero Samorì
l’ultimo sogno di Silvio
Berlusconi. Ma chi è costui?
Grande amico di Dell’Utri,
artefice dell’arrembante accesso
alla Banca Popolare
dell’Emilia Romagna, il 54enne
di Montese potrebbe varare
direttamente una sua lista
di centrodestra. Soprattutto
però – udite, udite – dal 2011 è
stato insignito dell’incarico di
ambasciatore dello Stato di San
Marino presso la Repubblica
francese
. La politica italiana
si intreccia così ancora una
volta con quella sammarinese.
Ma l’uomo di Berlusconi parte
con un grosso handicap: come
potrebbe candidarsi alla guida
del Pdl e dunque diventare potenzialmente
premier della Repubblica
italiana, dopo avere
giurato fedeltà alla repubblica
sammarinese in quanto appunto
ambasciatore? Non c’è che
dire, un bel dilemma che potrebbe
addirittura affossare la
sua candidatura. Ma c’è anche
di peggio.

Ad aprile, infatti,
Samorì ha scalato il Pdl emiliano
in compagnia di Carlo
Giovanardi e all’ex An Enrico
Aimi. Un congresso che portò
a una clamorosa denuncia della
sconfitta Isabella Bertolini: “Ci
sono state tessere fatte a camorristi
casalesi”. La Gazzetta
di Modena riportò le dichiarazioni
di un iscritto sospetto e
sospeso: “Eravamo stati invitati
a fare le tessere dall’avvocato
Samorì”. Seicento tessere a
rischio. Come seicento furono
i voti congressuali raccolti dal
misterioso banchiere, primo
eletto. Una macchia pesante da
lavare per il “cavallo” di Berlusconi,
che parte già zoppo
. (…)

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy