San Marino. La Dc, vincitrice, modera Bene Comune. Marco Gatti su NQ Rimini San Marino

Rita Rocchetti di NQ Rimini San Marino (www.nqnews.it):  Mercoledì in aula il nuovo Consiglio, poi i Capitani Reggenti affideranno ai democristiani il compito di formare il nuovo Governo /
“La Dc non farà la voce grossa sui dicasteri” /
I numeri delle elezioni lo permetterebbe, ma Marco Gatti assicura: “Prima l’analisi del voto”

 (…) …  ieri i
leader dei partiti usciti vincitori
si sono incontrati per la
prima volta per l’analisi del
voto, ma anche per cominciare
a discutere di nomi e deleghe
in Congresso. Il segretario
Dc Marco Gatti ha però
smentito: “Di questo non se
n’è proprio parlato, anche
perché gli alleati di Ap se ne
sono andati prima del previsto
per una riunione interna”.
In ogni caso, ha fatto intendere
Gatti, la Dc non farà la voce
grossa come i numeri permetterebbero,
ma vagliano le
varie ipotesi, attraverso un
ragionamento cauto che non
vada a incrinare i rapporti, e
nemmeno a svilire il peso del
partito nella coalizione. “Per
noi il punto di partenza – ha
affermato – è l’analisi del voto,
la valutazione dei punti di
forza e di debolezza del partito,
che nel voto estero ha perso
parecchio, e su questo andrà
fatta una profonda riflessione”.
Dopo l’autocritica
Gatti (che, assicura, resterà
segretario di partito) spiega
anche le ragioni che hanno
portato la Dc ad ottenere
quasi il 30% delle preferenze,
5.828 voti e 21 consiglieri in
parlamento. “Noi siamo stati
in grado di spiegare con lucidità
l’azione di governo e
quella di prospettiva. E i risultati
sono arrivati. D’altronde
sul fronte opposto c’è troppa
frammentazione”. Ora bisognerà
definire la squadra dell’esecutivo
(che sarà composta
in base a “logiche consequenziali”),
mentre sullo
sfondo rimane l’approvazione
del bilancio pubblico. La
volontà è quella di accelerare
al massimo i tempi. Si pensa
di poter andare in aula ai primi
di dicembre. “Il partito –
fa sapere Gatti – manterrà
un’azione vigile e costante sul
futuro governo. Adesso non
si scherza più”. Gli alleati torneranno
a incontrarsi nei
prossimi giorni per entrare
nel vivo delle scelte. Intanto
dal segretario uscente agli Interni
Valeria Ciavatta, l’invito ai partiti a interrogarsi sul
numero “preoccupante” di
schede nulle. Dovuto non a
“errori tecnici, ma piuttosto
alla manifestazione di una
sfiducia verso le liste in competizione,
anche se numerose
e di differente ispirazione”
.

Leggi

la
ipotesi di La Voce di Romagna

la
ipotesi di La Tribuna Sammarinese

la
ipotesi di Smtv San Marino

Guarda

Risultati elezioni,
composizione nuovo
consiglio
, voti
candidati
lista per lista

Puoi vedere anche i voti
riportati dai singoli candidati zona per zona

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy