San Marino. La Nazionale di Futsal cede 12-0 alla Francia nel match d’esordio delle qualificazioni all’Europeo.

La Nazionale di Futsal cede 12-0 alla Francia nel match d’esordio delle qualificazioni all’Europeo.

SAN MARINO-FRANCIA 12-0

 

SAN MARINO: Cellarosi, Santi, Gasperoni, Belloni, Michelotti.

A disp.: Bollini, Moroni, Bianchi, Righi, Sammarini, Angelini, Franciosi, Mariotti.

C.T.: De Gregorio

 

FRANCIA: Mendy, Haroun, Hamdou, Teixeira, Otmani.

A disp.: Durot, Mohammed, Le Boette, Basson, Belhaj, Algoun, Khireddine, Gasmi, Sao.

C.T.: Jacky

 

Arbitri: Zelentsov (RUS), Panaydes (CYP), Drebuzhan (UKR).

Marcatori: 1:34  e 24:40 Hamdoud, 3:58, 20:15 e 21:13 Mendy, 4:19 Teixeira, 15:45 e 16:25 Sao, 19:29 La Boette, 28:59 aut. Belloni, 29:29 Belhaj, 39:35 Gasmy.

Ammoniti: Mandy

 

NIZZA (FRA) – La Nazionale sammarinese di Futsal prende parte per la terza volta nella sua giovane storia ad una competizione internazionale. Il minitorneo di qualificazione al Campionato d’Europa si apre con la sfida dei biancazzurri di De Gregorio ai padroni di casa della Francia. Il palazzetto dello sport Charles Ehrman di Nizza ospita tutti i match del girone.

Per la sua prima partita ufficiale da Commissario Tecnico De Gregorio sceglie di partire con il quintetto tipo formato da Belloni, Santi, Michelotti e Gasperoni. Tra i pali tutta la grinta di Capitan Cellarosi. Michelotti e Gasperoni, soprattutto il primo, non sono al meglio ma privarsene sarebbe troppo penalizzante.

L’avvio è traumatico. I blues segnano tre volte nei primi 5 minuti ed è determinante per riordinare le idee il time out chiesto da De Gregorio.

Dopo il time out San Marino è trasformato, prende coraggio, mette il naso nella metà campo avversaria e prova a costruire qualche azione pericolosa riuscendoci, in un paio di occasioni, con Belloni, Gasperoni e Mariotti.

Se le prime tre reti sono frutto di schemi perfetti, tipici del calcio a cinque, le altre tre che i sammarinesi incassano nel primo tempo sono invece figlie della classe del numero 20 transalpino Sao. L’attaccante di colore conclude infatti a rete con una facilità estrema, da ogni parte del campo e con entrambi i piedi e firma il gol numero 4 e il gol numero 5 propiziando il terzo gol quando cede all’indietro per La Boette che spara di potenza mettendo a segno con la complicità del palo una meravigliosa rete.

La ripresa attacca con la settima rete francese, un colpo di biliardo di Mendy dopo 15 secondi. Il numero 14 cala il tris personale e l’8-0 di casa meno di un minuto dopo. La rete del 9-0 è figlia di un errore di Moroni che perde palla in zona centrale e concede il tiro a Habdoud. Il passivo si allarga nel finale quando un’autorete di Belloni costa a San Marino il 10-0 e il tiro di Belhaj vale l’11-0. Attorno il dodicesimo minuto c’è spazio per un bel break sammarinese, prima va al tiro due volte consecutive il giovane Franciosi, poi ci prova dalla distanza, al volo, Belloni. Nel finale ancora da applausi Cellarosi che si impone su Sao e Mandy, giocatori di colore dal talento cristallino. Il gol di Gasmy chiude la dozzina e un match durissimo.

Domani alle 18 la sfida con il Montenegro, un’altra partita durissima contro una formazione che ha dimostrato contro Gibilterra (partita d’esordio vinta 10-2) di avere nel DNA i tocchi precisi e delicati tipici del futsal.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy