San Marino. Laureati, ancora troppo pochi. Marino Cecchetti

L’Informazione di San Marino

Ancora troppo pochi laureati

Marino Cecchetti

Ha tenuto banco nelle settimane scorse sui media italiani la notizia che, appunto in Italia, ci sono “26 dottori ogni cento abitanti”. Pochi. Nell’Unione Europea solo la Romania fa peggio, quanto alla percentuale di laureati fra i propri concittadini. Nell’occasione si è appreso che nella Ue si auspica che nel 2020 in tutti i Paesi i laureati siano più del 40%,

Il che vuole dire che San Marino, per allinearsi, dovrebbe poter contare, fra due anni, almeno su 13.000 laureati. Al 31 dicembre 2017 i cittadini sammarinesi o residenti con laurea risultavano essere 2.676. Chiudiamo un occhio ed aggiungiamo, a questi, anche i 1.167 aventi solo “un diploma universitario”. Arriviamo a 3.843. Ancora troppo pochi. Dall’Ufficio di Statistica fanno sapere che detto numero risulta così basso perché “molti cittadini” laureati “non s’iscrivono all’Ufficio del Lavoro o non dichiarano il titolo di studio all’Anagrafe”. Speriamo che sia così.

Di certo a San Marino reperire dati non è facile. Il Fondo Monetario Internazionale per una decina d’anni è andato sollecitando – invano – numeri… meno inattendibili di quelli che le istituzioni fornivano. Dallo stesso Ufficio di Statistica si apprende che, a tanti anni dall’ultimo censimento della popolazione (2010), “le risultanze ufficiali sono ancora in fase di elaborazione”. Come dire, che si sta ancora lavorando, nonostante che si sia evitato di associare, come nel 1976, il censimento edilizio, pur avendone tanto bisogno.

I dati – aggiornati e sicuri – occorrono in qualsiasi settore. Anche in quello dell’istruzione. Ad esempio non sappiamo esattamente il costo annuale aggiornato di un alunno (9mila euro, grosso modo?) oppure il numero degli alunni per insegnante (9, grosso modo?). Senza dati aggiornati e sicuri è impossibile raffrontarsi seriamente con altri Stati.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy