San Marino. Lavoro nero, Security Patrol: ‘Il settore servizi è ad alto rischio’

Luciano Menicucci, titolare della Security Patrol, istituto di vigilanza privata, lancia l’allarme per un settore, quello dei servizi offerti a imprese, pubbliche o private, che definisce “ad alto rischio” di abusivismo, fenomeno accentuato negli ultimi anni di crisi economica sul Titano.

In particolare, Menicucci segnala il crescente ricorso a personale abusivo da parte di chi offre servizi di vigilanza privata “non rispettando i requisiti professionali previsti dalle norme vigenti”. In pratica, per assolvere a una funzione delicata, come ad esempio il controllo di manifestazioni con grande bacino d’utenza, vengono impiegate persone reclutate in maniera improvvisata, senza nessuna conoscenza delle norme di sicurezza o antincendio. Non solo: il personale sempre più spesso risulta assoldato a titolo gratuito, in qualità di “socio simpatizzante”. Si tratta solo di un escamotage che maschera di fatto il lavoro nero e che si ripercuote pesantemente sui livelli occupazionali delle aziende rispettose della legge. Risulta sempre più difficile quindi fronteggiare un mercato caratterizzato da “un abusivismo incontrollato- spiega Menicucci- che opera senza rispettare regole e onorare contributi per i lavoratori, riuscendo così ad offrire servizi a un costo molto più basso di chi opera con serietà”. (…)

Leggi l’intero intevento

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy