San Marino, legge editoria. Appello dell’Usgi alla Reggenza per la liberta’ di stampa

San Marino. L’Unione sammarinese giornalisti e fotoreporter  (Usgi) si appella agli  Ecc.mi Capitani Reggenti’ Gian Franco Terenzi e Guerrino Zanotti, in merito alla legge liberticida che il Consiglio Grande e Generale si accinge a varare.

A tutt’oggi infatti, il testo che viene presentato per la seconda lettura,
contiene ancora disposizioni che l’USGI ritiene altamente lesive dell’autonomia
del giornalista e di palese ingerenza della politica nello svolgimento della
professione. Il riferimento è all’Autorità Garante istituita all’articolo 6 a
cui viene affidato anche il compito di comminare le eventuali sanzioni
deontologiche ai giornalisti.
Ma sono anche altre le problematiche che
rimangono irrisolte in una legge che seppur consente di introdurre alcuni
elementi di certezza nello svolgimento della delicata professione di giornalista
e degli operatori dell’informazione, rischia di subordinarne alla politica
l’autonomia e la professione stessa
.

Leggi il comunicato stampa Usgi 

                                       Legge di impianto komunista anzi fascista

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy