San Marino. ll Segretario di Stato Valentini ha scelto un dialogo istituzionale trasparente. Pdcs

Il Pdcs, a fronte delle notizie di questi giorni divulgate dai quotidiani locali, prende posizione, chiedendo alle istituzioni di fare sistema, un impegno fra l’altro seguito alla chiusura della Commissione d’inchiesta Carisp-Sopaf.

A questo proposito, il PDCS ritiene molto grave che le questioni riguardanti l’equilibrio fra i poteri ed il ruolo delle Istituzioni appaiano sui quotidiani locali piuttosto che essere affrontate e risolte nelle opportune sedi Istituzionali, al fine di garantire la tutela e l’autorevolezza delle stesse Istituzioni, a prescindere dalle responsabilità di chi ne conduce le sorti e dalle problematiche emergenti.
Il nostro Paese ha bisogno di Istituzioni forti, di persone degne di rispetto e capaci di educare la cittadinanza al rispetto delle stesse.
Risulta paradossale, ad esempio, che proprio Rete – che quotidianamente tratta le Istituzioni senza alcun riguardo – faccia un richiamo totalmente strumentale invitando al rispetto delle Istituzioni e richiedendo le dimissioni del Segretario Valentini, con il solo fine di attaccare un membro del Congresso di Stato – chiamandolo “padrino” – ed assieme a questo tutto il Governo.

Il Segretario di Stato Valentini, nel proprio ruolo di Governo, al fine di evitare i personalismi che avevano caratterizzato alcune esperienze del passato, ha scelto fin dall’inizio un dialogo istituzionale trasparente e chiaro con i corrispettivi organismi italiani, consentendo al Consiglio Grande e Generale di giungere alla scelta del Comandante Gentili.

Leggi il comunicato Pdcs

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy