San Marino. Luigi Sturzo in esilio (1924-1946): le relazioni con gli esuli e gli emigrati sammarinesi in America

Reffi, con l’avvento del Fascismo sul Monte, scelse la via dell’esilio negli Usa. Qui si mise in contatto con Sturzo che condivideva la stessa sorte in quel periodo.

RENATO DI NUBILA. I contrasti con il fascismo e le preoccupazioni della gerarchia – per non apparire disinteressata alle vicende che stavano interessando i rapporti Mussolini–Sturzo – furono la causa che determinò l’idea di fare allontanare Luigi Sturzo dall’Italia.
A tutto ciò si aggiunsero le divisioni nel PPI tra collaborazionisti con il governo fascista e oppositori decisi, tra i quali lo stesso Sturzo che, nel frattempo si era dimesso da Segretario del partito, lasciando a Alcide De Gasperi il timone di una navigazione fattasi ogni giorno più rischiosa. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy