San Marino: ‘Minacce ‘velate’, operato inefficace e scandali per chi tiene sotto scacco il Paese’

Torna a farsi sentire chi, già ad inizio settimana, aveva già gettato ombre “sull’interesse a far fallire il sistema bancario sammarinese per fare entrare l’Italia”.

Questa volta nel mirino c’è il Capo della Vigilanza di Banca Centrale, Antonio Gumina.

Sull’operato di Gumina pesano:
– lo “scandalo del bonifico”: mentre sulla commissariata Banca Commerciale gravava il regime di blocco dei pagamenti (che ha creato grosse difficoltà a migliaia di risparmiatori e imprese), qualcuno ha goduto di una via preferenziale. Con una nota firmata da Gemma e Carli e con l’autorizzazione di Gumina, un bonifico di circa 1,2 milioni di euro è stato eseguito a favore di Finanziaria Infrastrutture SA proprio quando non si poteva. Forse perché dietro a Finanziaria Infrastrutture SA ci sono politici importanti come Claudia Minutillo, ex segretaria di Giancarlo Galan, ex governatore del Veneto? E cosa dobbiamo pensare delle dimissioni di 2 Commissari di Banca Commerciale (Sergio Gemma e Otello Carli) avvenuti, guarda caso, dopo questo scandalo?

esposto in tribunale della finanziaria Fidens nei confronti di Gumina e
Banca Centrale
. In breve, presentatasi per l’acquisizione di Istituto
di Credito Sammarinese, Fidens è stata sottoposta ad un’ispezione al
limite del ridicolo per durata e modi di Gumina. Leggendo l’esposto
appare evidente il suo comportamento arrogante, al limite dell’abuso di
potere, con un chiaro intento di bloccare o impedire l’acquisizione per
motivi solo a lui conosciuti. Con questi strani comportamenti, Gumina
farebbe desistere qualsiasi serio investitore tentato a portare capitali
in Repubblica o risanare il sistema bancario. Anzi lo ha già fatto.
– interpellanza presso il governo italiano da parte del Senatore di Italia dei Valori Elio Lannutti, nella
quale ripercorre una serie di vicende italiane che trovano legami con
San Marino. Per farla breve (ma Lannutti cita i collegamenti con una
precisione spaventosa) il Senatore chiede se ci siano “poteri occulti”
che tramano attraverso il Titano “per facilitare il riciclaggio di
denaro proveniente da attività illecite dentro gli istituti bancari con
il favore della Banca Centrale e il coinvolgimento diretto dei suoi
massimi rappresentanti”. Il Senatore dichiara che “risulta evidente un
intreccio di oscuri interessi assai rilevanti che mal si conciliano con
le funzioni e le prerogative di una Banca Centrale”. A dire il vero non
viene citato il nome di Gumina, ma nientemeno quelli dei vertici di
Banca Centrale San Marino come Clarizia e Giannini e dell’ex consulente
Gemma.

Leggi la  lettera aperta firmata M.C. (Movimento Civico) 

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy