San Marino. Mister Karnak applaudito dai dipendenti, dice la sorella

Donatella Filippi di Il Resto del Carlino:  L’intervista. Parla la sorella di ‘mister Karnak’ «Mio fratello portato in prigione, ma applaudito dai dipendenti»

Mister Karnak è entrato in carcere tra gli applausi dei suoi dipendenti. A raccontarlo è Simona Bianchini, sorella di Marco, senza un filo di emozione e attualmente al comando dell’azienda di Chiesanuova.

Cosa le ha detto suo fratello prima di entrare ai Cappuccini? «Ci siamo salutati, ci siamo promessi che continueremo a lavorare con la determinazione che ci ha contraddistinto da cinquant’anni a questa parte. Allo stato attuale non ci dobbiamo vergognare di nulla».

Qual è stata la reazione dei dipendenti? «Prima di essere portato via, mio fratello ha voluto incontrarli proprio qui a Chiesanuova. E quel breve momento si è chiuso con un lungo applauso. Questo perché noi abbiamo sempre avuto a cuore i nostri dipendenti, con loro c’è una fiducia reciproca. Ecco perché il nostro lavoro deve andare avanti. Questa è un’azienda solida, rappresentiamo un gruppo di 300 lavoratori e quindi 300 famiglie. Con la concretezza del lavoro giornaliero abbiamo chiuso anche lo scorso anno accontentando i nostri 70mila clienti».

Come ha vissuto gli ultimi due giorni? «E’ un duro colpo, ma la vita ce ne riserva tanti e noi dobbiamo essere in grado di reagire. Tutto qui. Poi sui fatti accaduti, per il momento posso dire ben poco». Intanto a piccoli gruppi iniziano ad uscire dall’azienda di San Marino anche gli impiegati. C’è la pausa pranzo e c’è anche poca voglia di parlare, ma tutti sono dalla parte del presidente. «Io sono in questa azienda da quarant’anni — spiega uno di loro —ho trascorso una vita qui e conosco il presidente da quando era bambino. Non ritengo giusto che la giustizia sia gestita in questo modo».  «C’è moltissima fiducia — dice un altro dipendente— speriamo che le cose si appianino il prima possibile»

Leggi anche

L’inchiesta Criminal
Minds

Comunicato Guardia
di finanza di Rimini

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy