San Marino. News dal Kiwanis club di San Marino

Comunicato stampa
 
“Eliminate” il service per sconfiggere il tetano nel mondo
Il Kiwanis club di San Marino nomina Franca Stolfi nuova presidente,
elegge il nuovo direttivo e aderisce al progetto internazionale
 
“Ogni
giorno, ogni ora, ogni minuto sarà speciale se dedicato a un bambino”.
Con questa parola d’ordine, che risponde agli obiettivi fondanti del
sodalizio, è stato inaugurato sabato sera, presso il Grand Hotel, l’anno
sociale del Kiwanis club di San Marino. Occasione anche per il rinnovo
delle cariche interne e per la proclamazione della nuova Presidente, la
signora Franca Stolfi.  Tra i nuovi soci Mihaela Anghel, mentre Gianni
Ricciardi è stato nominato socio onorario.

Un parterre d’eccellenza ha fatto corona all’evento, con
l’Ambasciatore d’Italia Giorgio Marini, l’Ambasciatore di San Marino
all’UNESCO Edith Tamagnini, il Luogotenente del Distretto Marche e
Abruzzo (di cui anche San Marino è parte) Renato Galeotti;  i presidenti
dei club Kiwanis delle Regioni circonvicine, i rappresentanti di altri
club service sammarinesi, del mondo della politica, di varie
associazioni di categoria e di volontariato. Oltre a personaggi come il
conte Pier Felice degli Uberti e la presidente dell’associazione San
Marino – Italia, nonché Assessore del Comune di San Leo, Carla
Bonvicini. 

Il Kiwanis è un’organizzazione mondiale di volontari,  fondata nel
1915, in America, a servizio della comunità e dei bambini, con il motto:
Serving the children of the world

Il nome “Kiwanis” ” è stato coniato dall’ espressione “Nunc Kee-wanis”,
che nella lingua Otchipew degli indiani d’America, significa  “noi
condividiamo i nostri talenti”.
Il Kiwanis cerca di servire i
bambini e i giovani con due approcci. Il primo cerca di migliorare la
qualità della vita direttamente attraverso attività di promozione della
salute, dell’istruzione, ecc. Il secondo cerca di incoraggiare la
leadership e il servizio tra i giovani.
 

Il piccolo club sammarinese ha reso onore a questi obiettivi
presentando i service appena conclusi e quindi donando un assegno di 500
euro al parroco di Chiesanuova, don Gianni Monaldi, per aiutare le
mamme in difficoltà; un altro assegno di 1000
euro, raccolti in collaborazione con La Camerata del Titano, è stato devoluto
ad un’associazione romena “Handrom” che si occupa di
assistere bambini Romeni diversamente abili.

Altri 1000 euro sono stati invece devoluti a Carità senza confini,
dove insieme è stato avviato un service per i bambini affetti da
palatoschisi (una grave malformazione del palato). Questi bimbi, grazie
al volontariato internazionale, vengono operati gratuitamente presso
l’ospedale di Lusaka (Zambia), ma per la maggior parte di loro è
impossibile raggiungere la città. Questi soldi serviranno appunto per
bambini e genitori ad affrontare il viaggio dalle varie parti del paese.

Sempre in collaborazione con Carità senza confini, è stato appena
comprato un forno industriale per pane e pizza, da destinare al centro
nutrizionale di Lusaka. L’obiettivo non è solo fare il pane da
distribuire ai più poveri, ma anche formare panettieri e pizzaioli che
possano estendere l’attività anche in altri luoghi. 

Ma il Kiwanis club di San Marino si impegna ad aderire ai services di più larga portata.

Di questi il più importante è sicuramente quello denominato “ELIMINATE”
lanciato lo scorso anno in tutto il mondo dal Kiwanis International e
che si protrarrà per altri quattro anni.

Esso ha lo scopo di combattere ed eliminare il tetano della madre e
del neonato nei paesi più poveri della terra. Con esso il Kiwanis
International e l’UNICEF, hanno unito le loro forze allo scopo di
eliminare questa malattia mortale dagli effetti strazianti, che ogni
anno strappa alla vita 60.000 neonati e 30.000 madri. Per eliminare il
TMN (Tetano) dal mondo entro il 2015 è necessario immunizzare 129
milioni di madri e i loro futuri figli.

Bastano 0,60 centesimi per acquistare un vaccino, e con esso salvare
un bambino e sua madre.  E’ per questo che la neo presidente Franca
Stolfi ha già annunciato la prossima iniziativa, in collaborazione con
la signora Anna Marini, che allestirà presso l’Ambasciata d’Italia a San
Marino un mercatino il cui ricavato verrà devoluto ai progetti per i
bambini. Che andrà ad aggiungersi alla raccolta fondi promossa sabato
sera, con ottimi risultati.

Perché quando il volontariato diventa condivisione, allora si può
davvero sperare di salvare il mondo con il sorriso di un bambino.
 
San Marino 13 novembre 2011 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy