San Marino. Nostro ospedale all’avanguardia per curare le patologie genito-urinarie

Nuovo sistema laser donato  al Titano dalla ditta Deka, leader mondiale di apparecchiatura di questo tipo

Al termine della conferenza stampa di Giovedì 7 aprile 2022, in occasione della donazione da parte della Ditta
DEKA, leader mondiale di apparecchiature laser, con sede a Calenzano (Firenze), di un nuovo ed aggiornato sistema laser per la salute intima femminile, alla presenza del suo Direttore Generale Paolo Salvadeo, abbiamo approfittato per formulare alcune domande alla Dott.ssa Miriam Farinelli ed al Dott. Maurizio Filippini circa l’evento.

“Ringrazio davvero di cuore il Dott. Paolo Salvadeo, CEO della ELEN, holding del gruppo che racchiude anche altri diversi prestigiosi marchi, per la donazione del nuovo laser DUOGLIDE”, ci dice la Dott. ssa Farinelli, “abbiamo raccolto con favore e rinnovato entusiasmo la proposta di servirsi di un nuovo presidio da utilizzare nei confronti delle patologie del basso tratto genitale femminile. Riprendo con molto piacere la frase che appare sul sito della Deka e che dice che i Medici sono gli Ambasciatori della qualità dei loro strumenti, in effetti grazie all’utilizzo dal 2013 del trattamento MonnaLisa Touch abbiamo effettuato 3029 trattamenti su 1208 pazienti con un tasso di benessere complessivo superiore al 90%.

Questo sottolinea maggiormente la qualità del trattamento eseguito con la loro strumentazione, facendo emergere un problema purtroppo ancora poco considerato nella vita delle donne”.

“Il nuovo sistema laser Duoglide” ci racconta il Dott. Filippini, “si avvale di una doppia lunghezza d’onda, combinando la lunghezza di 10.600 nm del CO2, presente nel precedente dispositivo, con una lunghezza di 1540, quindi una lunghezza più ablativa con una più termica. Questo permette di creare una perfetta sinergia che amplifica i benefici terapeutici per la paziente.

La combinazione di queste due lunghezze in un unico spot laser permette di potenziare sinergicamente gli effetti sul tessuto, di aumentare il profilo di sicurezza grazie ad una energia ridotta ed ottimizzata, e di accorciare i tempi di miglioramento post-trattamento. Inoltre il riscaldamento omogeneo, continuo e non coagulativo consente di raggiungere nuove ed elevate profondità nei tessuti.

La nostra unità operativa è dotata di un dispositivo laser dal 1992, ma è con l’arrivo del 2013 del trattamento MonnaLisa Touch che vi è stato un upgrade veramente importante che ha dato, grazie alle nuove ed innovative tecnologie e protocolli messi a punto dalla Ditta, un’importante visibilità alla nostra struttura.

Le patologie che vengono trattate con questo laser sono le più varie, si va dalla sindrome genito-urinaria con tutto il suo corollario di sintomi (secchezza vaginale, bruciore, prurito, dolore durante i rapporti sessuali) all’incontinenza, dal lichen al dolore post-partum della cicatrice vulvo-vaginale.

Siamo un importante centro per il trattamento di queste patologie, e la donazione di questo laser da parte della Deka, che ringrazio profondamente per il tramite del suo Presidente Salvadeo, testimonia il buon lavoro svolto da tutti gli operatori della nostra unità, e che ringrazio per la collaborazione che da sempre offrono.

 

Articolo tratto da L’informazione di San Marino pubblicato integralmente il giorno dopo

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy