San Marino. Nuova emissione in occasione del Bicentenario della nascita di Anita Garibaldi

L’Ufficio Filatelico e Numismatico trasmette le informazioni relative al programma filatelico previsto per l’anno 2021:

Cod. 715: Bicentenario della nascita di Anita Garibaldi

Data di emissione: 1° giugno 2021
Valori: n.1 valore da €3,50 in fogli da 20 francobolli
Tiratura: 30.000 francobolli
Stampa: offset a quattro colori, un Pantone e inchiostro invisibile giallo fluorescente a cura di Cartor Security Printing
Dentellatura: 13¼ x 13
Formato francobolli: 30 x 40 mm
Bozzettista: Clorophilla

Ana Maria Ribeiro da Silva, detta Anita, nacque a Morrinhos, nell’attuale Stato di Santa Catarina (Brasile), il 30 agosto 1821.
Nel 1839 seguì Giuseppe Garibaldi sulla nave Rio Pardo, da allora in poi partecipando appassionatamente a tutte le sue imprese; divenne sua sposa nel 1842. Si imbarcò nel dicembre 1847 per l’Italia con i figli Menotti, Ricciotti e Teresita e nel 1849 combatté a Roma accanto al marito. Dopo la caduta di Roma, lo seguì nella tragica ritirata e, a causa delle pessime condizioni di salute, morì il 4 agosto 1849 nei pressi di Ravenna.
Il valore raffigura il ritratto fiero di Anita Garibaldi, figura femminile rivoluzionaria, connotata da un temperamento battagliero, audace e dalla forte emancipazione. Le rose ritratte sono il simbolo delle virtù di Anita Garibaldi, che incarnava valori affini alla fedeltà, all’integrità morale, al senso del dovere, al rispetto verso il prossimo e l’amore per la patria, le istituzioni e la libertà dei popoli. San Marino commemora la figura di Anita, eccezionale donna che accompagnò il marito Giuseppe Garibaldi e il suo esercito nelle battaglie e con loro trovò rifugio a San Marino nell’estate del 1849.
San Marino ospitò molti individui coinvolti nei moti liberali, ai quali presero parte anche alcuni cittadini sammarinesi, e concesse sempre pieno appoggio a coloro che lottavano per l’affermazione dei principi di libertà e indipendenza. Nel luglio del 1849 Garibaldi con Anita e i suoi uomini, diretti alla volta di Venezia, si trovarono circondati dall’esercito austriaco nei pressi di Macerata Feltria. Pertanto Garibaldi si vide costretto a richiedere asilo alla vicina Repubblica di San Marino.
Il Capitano Reggente Domenico Maria Belzoppi, che in passato aveva partecipato ai moti liberali, accolse e soccorse Garibaldi e il suo esercito, chiedendo in cambio di evitare il coinvolgimento di San Marino in scontri armati. Garibaldi accompagnò i suoi uomini fino al convento dei frati cappuccini dove sciolse l’esercito. Alcuni militari trovarono rifugio presso famiglie sammarinesi, altri si allontanarono a piccoli gruppi. Nella notte del 31 luglio 1849, Garibaldi, con Anita e alcuni fedelissimi, lasciò San Marino, eludendo la sorveglianza dei soldati austriaci che circondavano il Titano e riprese a dirigersi verso Venezia. Nonostante le intimidazioni, San Marino continuò a dare asilo ai rifugiati, rischiando persino tentativi di un’occupazione armata.
Garibaldi ricordò ed elogiò spesso l’ospitalità ricevuta da San Marino: nel 1861 ricevette la cittadinanza onoraria sammarinese e dichiarò: “Vado superbo di essere Cittadino di cotanto virtuosa Repubblica” e successivamente aggiunse: “Vi ringrazio del regalo che mi rinnoverà sempre nella memoria l’ospitalità generosa di San Marino in un’ora di suprema sciagura per me e per l’Italia”.
Ludovica Basso, in arte Clorophilla, è un’illustratrice e artista visuale freelance. Per esprimersi utilizza liberamente pittura, collage, ricamo, fotografia analogica e ceramica.
Il suo immaginario è composto da animali magici, ex voto, figure femminili venute da lontano, dove sacro e profano s’incontrano, dove non vi è confine tra le diverse arti. Collabora con grandi brand di moda, design, beauty, food, travel; sviluppa progetti artistici per agenzie di comunicazione e pubblicità italiane ed internazionali, partecipa a mostre collettive e a progetti artistici, soggiornando in residenze d’artista per sviluppare opere d’arte, permanenti o temporanee, all’interno delle stesse location. 

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy