San Marino. Nuovo confronto con il Fondo monetario internazionale

Fondo monetario dal 22 al 31 gennaio sul Titano. Già gli esperti reputavano troppa una banca dello Stato, che però adesso ne ha due

ANTONIO FABBRI – Nell’ultimo incontro con il Fmi del settembre scorso, l’unico dato positivo, più come auspicio espresso che come sostanza, era la comunione di intenti del “tavolone”, che ben presto, però, si è rivelata di facciata. Il governo delle opposizioni oggi maggioranza non può spendere più neppure la “concordia universale”, come dato positivo. Sarà per questo che il neo segretario alle Finanze, Marco Gatti, fa appello, dai microfoni di Rtv, all’unità del Paese. Problema sostanziale, però, è che nel programma di governo di rapporti con il Fmi non se ne parla. (…)

Articolo tratto da L’Informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 22

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy