San Marino Oggi. Casa di riposo, Fups-Csdl: ‘Lista di attesa si sta allungando’

San Marino Oggi: Il progetto di unificazione delle due case di riposo in un’unica struttura “previsto nell’arco di due anni” / Casa di riposo di Fiorina, Fups-Csdl: “In lista di attesa per ora 35 persone” / Pozzi: “Occorre prevedere un ampliamento della capienza dell’ospizio”

“La lista di attesa si sta allungando; al momento sembra sia intorno alle 35 persone”. A dirlo è Elio Pozzi, segretario delle Federazione unitaria pensionati sammarinese della Confederazione sammarinese del lavoro, il quale in una nota aggiunge che “occorre già prevedere un ampliamento della capienza della casa di riposo di Fiorina”.

L’unificazione delle due case di riposo esistenti a San Marino in un’unica struttura al Casale “La Fiorina”, a gestione pubblica da parte dell’Istituto per la sicurezza sociale, “obiettivo chiesto da lungo tempo dalle Federazioni pensionati”, è stato “al centro di un incontro tra le organizzazioni sindacali, la segreteria per la Sanità e l’intera dirigenza dell’Iss”. “Il progetto di accorpamento – spiega Pozzi – è previsto nell’arco di 2 anni e risponde ai seguenti obiettivi: concentrare la gestione in un’unica struttura di dimensioni maggiori rispetto alle due case di riposo esistenti; limitare i costi di gestione in quanto sarebbe possibile ottimizzare meglio le risorse economiche; realizzare una migliore gestione del personale, con l’adozione di un contratto privato (da realizzarsi in un tempo di medio periodo); liberazione degli spazi attualmente occupati casa di riposo di Cailungo, con possibilità di riportare all’interno della struttura pubblica servizi per i quali ora si paga l’affitto”. (…)

Nella foto in alto: Elio Pozzi, segretario Fups-Csdl

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy