San Marino Oggi. Cittadinanza Attiva: ‘Esecutivo al capolinea e coalizione Bene Comune finita’

San Marino Oggi: Foschi (Su): “Meri annunci senza sostanza”. Zafferani (C10): “Chi chiede elezioni non può essere definito un pazzo” / “Fallita questa compagine di governo, non esistono gli estremi per andare avanti” / Per Cittadinanza attiva “rilancio di maggioranza non possibile”

All’indomani dell’avvio blando della verifica di maggioranza, Cittadinanza attiva tira le sue somme. Incontrando la stampa, i partiti alleati Sinistra unita e Civico 10 hanno emesso ieri la loro sentenza: “Non è più possibile un rilancio di questa maggioranza”.

Ivan Foschi (Su) è il primo a spiegare il perchè: “Visioni differenti, veti incrociati, superficialità nel gestire i problemi” hanno portato a una politica di “meri annunci senza sostanza”, come quello sui 600 nuovi posti di lavoro promessi entro l’anno, chiosa. Sul fronte del metodo, dei risultati e della trasparenza, prosegue Foschi, è “possibile definire fallita questa compagine di governo e non esistono più gli estremi per andare avanti”.

Andrea Zafferani (C10) sottolinea le carenze degli ultimi 12 mesi: “La questione morale ha dilaniato personaggi centrali della maggioranza e ne ha bloccato l’attività – spiega – il 2014 è stato un deserto rispetto a nuovi provvedimenti economici e per le bocciature delle poche cose fatte attraverso i referendum”. Chi ora chiede le elezioni “non può essere definito un pazzo”, manda a dire il capogruppo di C10. “Il mio augurio per il 2015 – prosegue – è che un po’ di pazzia arrivi nella testa di qualche segretario e capisca così la necessità di nuovi percorsi”. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy