San Marino Oggi. Csu: ‘Contributi previdenziali non versati, potrebbero diventare inesegibili’

San Marino Oggi: A distanza di tempo, ecco una nuova lettera di sollecito per i mancati impegni presi dalle Istituzioni in materia di contributi / Mancati versamenti previdenziali: la Csu torna ad incalzare la segreteria alla Sanità / Seriamente a rischio, secondo il sindacato, parte delle somme non versate e ormai “divenute difficilmente esigibili”

Mancati versamenti previdenziali, la Csu torna a sollecitare nuovamente la segreteria alla Sanità.

A rischio, secondo il sindacato, una parte delle somme che potrebbero diventare difficilmente esigibili, con grave danno per i lavoratori coinvolti.

“Gli organi amministrativi dell’Iss, nonostante gli impegni dichiarati, non hanno ancora assunto nessuna azione concreta per risolvere il problema”, ha affermato il sindacato in una nota .

Il problema del mancato versamento da parte di diverse aziende dei contributi previdenziali per i propri dipendenti sia per il primo che per il secondo pilastro previdenziale, sarebbe stato sollevato dalla Csu agli organi amministrativi dell’Iss e alla Segreteria di Stato per la Sanità da circa un anno, “ma da allora nessuna iniziativa concreta è stata assunta per mettere fine a questo grave fenomeno”, lamenta il sindacato.

Quindi la richiesta e i ripetuti solleciti. “Un intervento sia sul piano della dovuta informazione verso i lavoratori per i quali non vengono versati i contributi previdenziali, sia per accelerare le procedure di recupero delle somme non versate” (…)

 


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy