San Marino Oggi. Istruzione: pronto il decreto per la sperimentazione del plurilinguismo nelle scuole

San Marino Oggi: Plurilinguismo, pronto il decreto per la sperimentazione a scuola

Dedicare “in ogni classe di ogni scuola”, dall’asilo nido alle superiori, almeno 30 ore “ad attività che prevedano l’utilizzo di altre lingue”. Non solo: nell’ultimo triennio della scuola secondaria, l’insegnamento di una materia non linguistica sarà direttamente in lingua straniera. Questa, in sintesi, è la sperimentazione del plurilinguismo nelle scuole sammarinesi, prevista nel decreto delegato che la segreteria di Stato per l’Istruzione ha presentato al congresso e alla Reggenza.

“Con il decreto – spiega una nota della segreteria di Stato – viene avviato un percorso sperimentale triennale in tutti gli ordini di scuola che prevede, a fianco dell’italiano, la presenza di altre lingue, prima fra tutte l’inglese, che svolgono ruoli veicolari nel curricolo”.

Quindi non solo lo studio di altre lingue ma lo studio attraverso altre lingue, puntualizza la nota. Il decreto interviene anche sulla formazione degli insegnanti: si prevedono infatti “modalità e finanziamenti” per sviluppare la loro preparazione linguistica. Non viene tralasciato anche un altro aspetto importante: sono dettate infatti anche le regole per gli scambi di studenti e insegnanti con scuole estere. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy