San Marino Oggi. La Spending Review rallenta e taglia il nuovo governo: 5-3-1

San Marino Oggi: Il ritardo sulla comunicazione del nuovo governo causata dalla Spending Review /
l’ipotesi dell’ultima ora:
nove segreterie, non più dieci
/
Durante gli incontri di Bene Comune: balenata l’ipotesi clamorosa di ridurre i costi della politica

Tramonta il 6-3-1. Sta avanzando prepotentemente l’ipotesi del 5-3-1. Sarebbe la democrazia Cristiana a dover rinunciare ad un segretario, mentre Psd e Ap resterebbero fermi ai ‘numeri’ già assegnati. Parlare di ruoli ancora più difficile perché molte delle tradizionali segreterie verrebbero rivisitate per trovare gli accorpamenti più appropriati.
Ad esempio verrebbe facile unire Industria e lavoro anche per vicinanza di problematiche che per sede (Palazzo Mercuri) ma c’è una considerazione a monte da non trascurare. l’industria ha più contatti con il mondo imprenditoriale che non quello dei lavoratori; l’Industria ha un occhio rivolto al settore privato, il lavoro deve anche curare la considerevole massa dei dipendenti pubblici. Insomma un equilibrio non facile da mantenere se la segreteria fosse unica.
(…)

L’Istruzione perderebbe la Cultura che sicuramente sarebbe più facilmente assimilabile dal Turismo per via degli avvenimenti cui lo sviluppo economico del Paese non può rinunciare. Poi c’é la fascia finanziaria che ha in sé 4-5 uffici di difficile spartizione tra diverse
segreterie, quindi destinata a restare invariata. La Giustizia in passato é stata abbinata spesso agli Interni, la cosa potrebbe essere ancora percorribile anche se il nuovo segretario dovrà essere altamente produttivo: riforma Pa incompleta e doverosa riforma Giudiziaria non sono ‘pillole’ facilmente digeribili. la Sanità resterebbe invariata; da valutare il Territorio che potrebbe assorbire lo Sport per via degli impianti sportivi (soprattutto le palestre) non sempre utilizzabili al meglio.
(…)

Oggi Consiglio con giuramento dei 60 eletti. Poi subito un dibattito sul risultato elettorale nel corso del quale il taglio delle segreterie potrebbe diventare l’argomento principe anche perché a seguire si parlerà di Bilancio previsionale in Prima Lettura. Non é previsto ovviamente alcun tipo di voto, probabilmente la spending review non sarà accennata e lasciata alla Seconda lettura prenatalizia. Ma già si potrà comprendere l’indirizzo dei diversi gruppi consiliari con l’opposizione sicuramente favorevole al cambio di passo. Il fatto che bene Comune ne stia parlando al suo interno é già indicativo. Se così sarà lo si saprà mercoledì quando la dc scioglierà il mandato che la Reggenza le assegnerà per la formazione del nuovo esecutivo consegnando la lista dei nuovi segretari. Ancora presto quindi per una idea compiuta della nuova squadra, anche se ieri, alcune voci davano per rimescolato il tutto, con la Dc che perderebbe la poltrona degli esteri in favore di Ap.

 

Leggi articolo, sul ballottaggio delle Segreterie Industria/Esteri, Le coppie Mussoni-Valentini e Mularoni-Arzilli
si contendono le due segreterie

 

Guarda:

Risultati elezioni,
composizione nuovo
consiglio
, voti
candidati
lista per lista

Puoi vedere anche i voti
riportati dai singoli candidati zona per zona

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy