San Marino Oggi, mafie. Proposta la confisca dei beni, Pier Luigi Vigna

San Marino Oggi: Mafie, l’osservatorio propone  la legge per la confisca dei beni 

Quattro proposte, contenute  in un unico pacchetto leggi,  per combattere la mafia a San  Marino. Le ha presentate ieri  mattina in commissione Giustizia,  l’Osservatorio antimafia di  San Marino, l’organismo istituito  dalla segreteria di Stato alla  Giustizia di Augusto
Casali
,  alla presenza del procuratore  nazionale antimafia, Pier Luigi  Vigna, che è codirettore dell’Osservatorio. 

Col pacchetto legge  si propone di introdurre norme  su sequestro e confisca di beni  provenienti dalla criminalità  organizzata, l’istituzione dell’Aisa,  l’Agenzia investigativa  sammarinese antimafia, e della  Dsa, direzione sammarinese  antimafia. All’Osservatorio  sammarinese, codiretto da  Vigna, collabora attivamente la  Fondazione Caponnetto (della  quale presidente onorario è lo  stesso procuratore Vigna), è  nato proprio con l’obiettivo di  tenere alta la guardia contro le  infiltrazioni mafiose nella piccola  Repubblica. “

Si tratta di quattro  documenti – ha detto Vigna  – che naturalmente saranno  valutati nei modi che riterranno  più opportuni dal segretario alla  Giustizia, dal presidente  e dagli altri capigruppo  parlamentari,  e che riguardano due  materie: la prevenzione  delle organizzazioni  criminali e mafiose, e  dei reati che normalmente  sono collegati  all’azione della mafia,  come riciclaggio e  corruzione. E alla  repressione di questi  fenomeni”.  Si introduce quindi il  sequestro preventivo  e quello a scopo di  confisca.

OGGI I GIORNALI PARLANO
DI

Vignette di Ranfo

.   

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy