San Marino Oggi sulla ‘collaborazione’ Carisp San Marino – Di Vizio

Fra le persone giuridiche che sono state avvertite della fine  della indagine Varano, c’è anche Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino.

Il che deve essere stata una sorpresa negli ambienti della Banca  a giudicare dalla richiesta avanzata dal Presidente della Fondazione San Marino (proprietaria di Carisp), Tito Masi, di incontrare nuovamente – per la quarta volta? – il pm Fabio di Vizio. 

A proposito di questi incontri, già attenzionati da diversi giornali, si legge, fra l’altro, su San Marino Oggi: Dopo le rogatorie inviate da Forlì a San Marino per acquisire documenti, il materiale inviato alla procura ammontava a circa 6 volumi di documenti. ma c’è anche del materiale che è arrivato dalla Cassa al Pm, iniziato nel marzo del 2010, che ammonta invece a 6 cd e 12 dVd, quindi notevolmente più corposo. Su questa “collaborazione” è lo stesso Masi a rispondere in una riunione del Cda della Cassa di Risparmio del 21 giugno del 2010 (che fa anche esso parte del materiale a disposizione della Procura) spiegando che aveva avuto tre incontri con il Pm tutti assieme a Sibani e che tale iniziativa era “stata intrapresa dalla Fondazione non senza aver previamente consultato esponenti di magistratura e politica sammarinese”

Leggi l‘intero articolo di San Marino Oggi (pubblicato alle 18,30)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy