San Marino. ‘Operazione Gambero rosso’: i soldi passavano anche per il Titano. L’informazione

L’informazione di San Marino: Operazione “gambero rosso” della guardia di Finanza, sgominato un gruppo criminale che operava a Modena / Soldi provenienti dall’evasione fiscale viaggiavano da San Marino alla Svizzera

Rimpinguavano i loro conti correnti sammarinesi e svizzeri con soldi liquidi. Attraverso versamenti, in denaro contante, di banconote da 500 euro, per oltre 10 milioni. Dieci anni di operazioni “fuorilegge” che, alla fine, scoperte dalla Guardia di Finanza di Modena, sono costate, a questa associazione criminale dedita all’evasione fiscale, il sequestro di un enorme patrimonio. Il provvedimento di sequestro preventivo per equivalente, eseguito dai finanzieri del comando provinciale di Modena, finalizzato alla confisca di beni mobili e immobili nei confronti di un gruppo criminale radicato nel territorio modenese dove, appunto, operava, attraverso società immobiliari ed edili, si aggiunge, tra l’altro, ad un altro sequestro probatorio eseguito presso un istituto bancario elvetico, per un importo complessivo di oltre 16,5 milioni di euro. Le indagini svolte dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria, nell’ambito dell’operazione denominata “Gambero rosso”, hanno permesso di accertare come i responsabili, attraverso un fitto reticolo societario gestito grazie anche a numerosi prestanome scelti tra i propri nuclei familiari, per oltre un decennio hanno svolto sistematiche attività illecite che, partendo dall’evasione e dalla frode fiscale condotta in associazione, sono state successivamente finalizzate al riciclaggio, anche transnazionale, degli ingenti proventi illeciti conseguiti. (…)

 

Leggi l’intero articolo di L’informazione di San Marino pubblicato dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy