San Marino. Opposizione richiede un incontro con delegazione Fmi e ricorre al garante sui tagli ai precari Pa. San Marino Oggi

San Marino Oggi: Le cinque forze politiche hanno anche richiesto un incontro con la delegazione del Fondo monetario internazionale / Opposizione compatta ricorre al Garante sui tagli ai precari pa /
Su, ps, upr, c10 e rete chiedono l’illegittimità costituzionale della norma

Tutte le forze dell’opposizione (Partito socialista, Sinistra unita, Unione per la Repubblica, Civico 10 e Rete) si sono incontrate lunedì scorso “per confrontarsi sul grave stallo che condiziona il rapporto italo-sammarinese confermate dal recente incontro alla Farnesina e hanno manifestato apprensione per lo stato d’incertezza piombato – riporta una loro nota congiunta -, con maggiore vigore, sulla nostra comunità a seguito del mancato chiarimento sulla tempistica legata alla nostra esclusione dalla black list italiana”.
“Una situazione ulteriormente aggravata dalle deboli reazioni del governo – continua il comunicato -. In particolar modo, dalle parole del segretario Valentini, sono state proferite una sequela di posizioni contraddittorie messe in fila solo per tentare una risibile difesa di ufficio”. Pertanto le forze di minoranza hanno “concordato di rivedersi per intraprendere ogni iniziativa utile a favorire un chiarimento consigliare dopo una debacle politica e diplomatica senza precedenti”.
Altra iniziativa comune è stato il
deposito del ricorso al Collegio garante di costituzionalità delle norme sui tagli ai dipendenti precari della Pubblica amministrazione: “La maggioranza – spiega la nota scritta da Su, Ps, Upr, C10 e Rete – ha imposto a questi ultimi un taglio del 6,5% sulle retribuzioni, mentre si è limitata ad applicare una decurtazione del solo 1,5% sulle buste paga del personale in organico”.
(…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy